Guida ad Amsterdam: i quattro senza

Il giovanissimo quattro senza azzurro
Il giovanissimo quattro senza azzurro

Quarta puntata pre-Mondiale. E’ il momento di parlare del quattro senza. L’Italia cambia un elemento: giù il finanziere Paolo Perino (passato al quattro di coppia), su Vincenzo Abbagnale, entrato in Marina poco prima di (stra)vincere il titolo iridato in questa specialità a Varese. Con il capovoga Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Mario Paonessa (Fiamme Gialle) e Matteo Lodo (Fiamme Gialle), comporrà un equipaggio linea verde. Ventuno anni e mezzo d’età media con Mario (24 anni da compiere a dicembre), il più giovane azzurro alle Olimpiadi di Londra 2012, a far da chioccia. Terza formazione diversa, in questa stagione, per il quattro senza di Andrea Coppola: bronzo, con Gabbia-Perino-Abagnale-Vicino, agli Europei e quinto, con la formazione del Mondiale di Chungju, a Lucerna.  Continua a leggere Guida ad Amsterdam: i quattro senza

Annunci

YOG programmati per perdere

canottaggiomania_yogDieci nazioni nel medagliere dei Youth Olympic Games, riferito alle quattro specialità (massimo due equipaggi per nazione) del programma: singolo e due senza maschile e femminile . L’Italia, come nel 2010 a Singapore, non c’è. Due ori per la Romania, uno per Germania e Bielorussia. Troviamo persino Azerbaijan e Turchia, insieme a Cina, Repubblica Ceca, Canada, Grecia e Francia. A Nanchino, l’Italia, rappresentata dalla singolista Arianna Mazzoni (sedicesima) e dal due senza dei Riccardo, Mager e Peretti (noni), non riesce neppure a entrare in finale. Quindi, a conti fatti, anche Gran Bretagna, Polonia, Cuba, Slovenia, Croazia, Austria, Lituania, Bulgaria, Paraguay e Cile lasceranno Nanchino dopo aver lasciato un’impronta migliore della nostra.   Continua a leggere YOG programmati per perdere