Guida ad Amsterdam: i doppi

Il doppio leggero Milani-Sancassani!
Il doppio leggero Milani-Sancassani!

Dopo singolo e due senza, è il momento di passare al doppio. Cinque, tra specialità olimpiche, paralimpiche e non olimpiche, quelli in gara per l’Italia. Sfide molto interessanti in ogni campo. Partiamo dai Pesi Leggeri, quindi dalle maggiori chance di medaglia per la nostra Nazionale, ed evidenziamo, anche in questo caso, le ambizioni dei nostri avversari. 

Laura Milani ed Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle) difenderanno ad Amsterdam il titolo conquistato un anno fa a Chungju. L’avvicinamento al Mondiale è stato diverso dal 2013. Una vittoria, soffertissima, in rimonta agli Europei. Un quarto posto in Coppa del Mondo a Lucerna. Le inglesi Imogine Walsh e Katherine Copeland (campionessa olimpica a Londra 2012) desiderano dare continuità al successo lucernese. Partono con i favori del pronostico in ragione dell’ultima, netta, affermazione. Le australiane Alice MCNamara ed Ella Flecker, arrivate a oltre due secondi dalla Gran Bretagna, sono migliorate moltissimo dopo il deludente nono posto di Aiguebelette. Le canadesi Lindsay Jennerich, rientrata quest’anno dopo la delusione olimpica,  e Patricia Obee sono la mina vagante del Mondiale.  Nessuna di queste tre formazioni era presente in finale in Corea del Sud, a dimostrazione dell’impennata del livello tecnico e della difficoltà del compito di Betta e Laura che possono rivincere il titolo e, allo stesso tempo, anche andare incontro a una delusione.  Da non sottovalutare le tedesche Mueller e Noske, bronzo all’ultima rassegna iridata, mentre cambia completamente la barca degli Stati Uniti: non le vicecampionesse mondiali Hedstrom e Bertko ma le new entry Sechser e Karz, disperse però ad Aiguebelette.

Il doppio leggero di Ruta e Micheletti
Il doppio leggero di Ruta e Micheletti

I due neopoliziotti Andrea Micheletti e Pietro Ruta oscillano, da due stagioni, tra il secondo (Lucerna 2013 e 2014) e quarto (Siviglia 2013, Chungju 2014, Belgrado 2014) posto. I francesi Delayre e Azou mordono i remi per la voglia di riscattare la mancata partecipazione a Chungju. Oro due volte in Coppa del Mondo, la vittoria agli Europei. Nessuno meglio di loro nel 2014. Lo sanno bene gli iridati uscenti Brun e Strandli (Norvegia), in Svizzera staccati otto decimi da Pietro e Andrea. Non lo dimenticano gli svizzeri Schuerch e Gyr, medagliati a Chungju ma quest’anno mai realmente brillanti. Il quinto posto di Lucerna rappresenta il miglior risultato stagionale per gli inglesi Fletcher e Kirkwood, lontanissimi parenti, per esempio, di Hunter e Purchase. I tedeschi Osborne e Moos, argento in Francia, si sono sciolti come neve al sole in Svizzera. i gemelli olandesi Muda sono molto simpatici. Si, Andrea e Pietro hanno tutte le carte in regola, soprattutto l’esperienza di un anno completo d’assieme, per salire sul podio di Amsterdam.

Francesco Fossi abbraccia Romano Battisti
Francesco Fossi abbraccia Romano Battisti

Se togliamo la pistolettata di Sidney, null’altro possiamo considerare probante per il doppio dei finanzieri Romano Battisti e Francesco Fossi, non arrivati insieme al termine delle successive tre competizioni (D’Aloja, Europei, Coppa del Mondo). Nell’ultimo raduno, l’inversione delle posizioni per dare la scossa alla nostra barca, terza un anno fa a Chungju. Ripartire da zero, o quasi, e ritrovare le buone sensazioni di un tempo. Il loro Mondiale sarà ancora una partita a scacchi e resta da vedere se in mano ci troveremo una semplice pedina o, se una Regina, almeno un bell’alfiere. Intorno a Romano e Francesco, in loro assenza e specialmente a Lucerna, è successo un bel pandemonio. Gli spocchiosi Borch e Hoff (Norvegia), iridati, continuano a vincere, solo che questa volta parliamo di finale B…  I croati Martin e Valent Sinkovic, medagliati a Londra nel quattro di coppia e vincitori nella stessa specialità dei titoli iridati di Lake Karapiro 2010 e Chungju 2013, cambiano biglietto, arrivano nel doppio e subito si presentano in grande stile vincendo le due prove in Coppa del Mondo. Nel primo caso (Aiguebelette) davanti ai sempre meno sorprendenti azeri Yotov e Aleksandrov, nel secondo (Lucerna) davanti agli australiani Mc Rae e Belogoff. I lituani Mascinkas e Ritter, vicecampioni del mondo, sono ossi durissimi e lo dimostreranno anche ad Amsterdam. E gli argentini Suarez e Rosso, finalisti all’ultima Olimpiade non vogliamo considerarli? Non sembrano spaventare molto, invece, i fratelli Manson (Nuova Zelanda) che ancora molto devono lavorare per ripercorrere le orme dei loro maestri di specialità: Cohen e Sullivan. Insomma, Francesco e Romano, cominciamo a entrare in finale e poi ne riparliamo…

Il doppio di Denich e Bellio
Il doppio di Denich e Bellio

In campo femminile, i nostri colori saranno difesi da Benedetta Bellio (Sportiva Murcarolo) ed Eleonora Denich (Nazario Sauro), quest’ultima già finalista (assieme a Veronica Paccagnella) ai Mondiali Under 23. Benedetta arriva al doppio dopo aver gareggiato con l’otto (Belgrado) ed il quattro di coppia (Lucerna). Chiaro che ci aspettiamo una prestazione al massimo delle loro potenzialità ben sapendo che anche una bella prestazione in finale B può essere un buon traguardo. Le lituane Vistartaite e Valciukaite (campionessa mondiale assoluta, insieme a Donata, a 19 anni!) sono reduci da tre argenti in questa stagione. A batterle, le australiane Aldersey e Kehoe (Sidney), le polacche Fularczyk e Maday (Belgrado) e le neozelandesi Bourke e Stevenson (Lucerna). Naturalmente tre barche pronte a dire la loro anche ad Amsterdam.

Pierre e Florinda: insieme 2 anni dopo Londra 2012!
Pierre e Florinda: insieme 2 anni dopo Londra 2012!

Florinda Trombetta (SC Milano) e Pierre Calderoni  (CUS Ferrara) saranno ai nastri di partenza del doppio LTA.  Si ritrovano assieme dopo la partecipazione alle Olimpiadi di Londra 2012 nella specialità del 4 con. Quinti. Avranno sette avversari da affrontare, tra cui l’Ucraina (Kateryna Morozova, Dmytro Aleksieiev) detentrice del titolo iridato. Noi ripartiamo dall’argento conquistato all’ultima regata internazionale di Gavirate.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...