Quattro senza stellare, bene anche i due 4 di coppia PL

Il 4 senza azzurro con il Pres.-Papà Abbagnale
Il 4 senza azzurro con il Pres.-Papà Abbagnale

L’esultanza, abbastanza chiassosa, della Germania dopo la finale del 4 senza maschile ci dà la misura del nostro successo. Sono felici di esser vicecampioni mondiali nonostante la severissima lezione impartita dall’orchestra azzurra. Quando Enzo Abbagnale si alza in piedi, allarga le braccia e punta il cielo con i suoi due indici, ci sentiamo veramente tutti in mezzo alle nuvole. Anzi, probabilmente più in alto. Insomma, in un posto da cui proprio non vogliamo più scendere dopo una chiusura di giornata così scintillante. Lui, Giovannone Abagnale, Marco Di Costanzo e Cesare Gabbia: una perfetta sintonia, la terza, dopo batteria e semifinale. I 91 centesimi incassati dai tedeschi, il secondo e otto preso dai rumeni, davvero, non spiegano una gara in cui c’è solo e soltanto un equipaggio a dominare. Dall’inizio alla fine, quello italiano, che è un concentrato di potenza, velocità e aggressività.  Continua a leggere Quattro senza stellare, bene anche i due 4 di coppia PL

Una barca in meno per La Mura, ma tanta sostanza in più

Matteo Lodo e Giuseppe "belli capelli" Vicino
Matteo Lodo e Giuseppe “belli capelli” Vicino

Non quattordici, secondo l’ambizioso auspicio espresso dal DT La Mura a Canottaggio.org, ma tredici. E’ il numero delle barche finaliste dell’Italia ai Mondiali Under 23, un risultato nettamente superiore alle stagioni precedenti. Cresciamo, infatti, dalle 7 del 2012 alle 10 del 2013 ed alle 13 maturate oggi. Il ruolino di marcia, dopo le prime finali che analizzeremo successivamente, dice un oro (4 senza maschile) e due argenti (4 di coppia Pesi Leggeri femminile e maschile).  Continua a leggere Una barca in meno per La Mura, ma tanta sostanza in più

Voglia di volare

L'otto dopo l'arrivo del recupero (foto Perna)
L’otto dopo l’arrivo del recupero (foto Perna)

Per capire quanto accaduto a Varese oggi, devo per forza tornare indietro di cinque anni. Uguali emozioni che allora pensavo fossero irripetibili ma non è stato così. Brive la Gaillarde 2009. Francesco Schisano, Marco Di Costanzo, Alessandro Addabbo, Marco Andreucci , Luca Parlato, Vincenzo Abbagnale, Roberto Bianco, Giuseppe Vicino, il timoniere Enrico D’Aniello. Non è possibile dimenticare quell’avventura del Mondiale Junior. Avaro, in termini di quantità, di gioie con solo due bronzi: il 4 con e, appunto, l’otto. Ma che medaglia quella centrata dalla nostra Ammiraglia! Ancora negli occhi la sabbiosa zona d’arrivo, dove fremente è l’attesa degli equipaggi. Ultimi 500 metri di una finale thrilling. La Germania prende per i capelli la Gran Bretagna e va a cucirsi l’iride. L’Italia, stabilmente terza, soffre il ritorno degli Stati Uniti, capace di mettere la propria punta avanti a noi a 150 metri dal traguardo ma poi la reazione, veemente e prepotente, che ci permette di scalzare l’ammiraglia a stelle e strisce e salire sul podio. Un’impresa centrata per soli 13 centesimi.  Continua a leggere Voglia di volare

Leone nuovo Segretario Generale della FIC

Da Direttore a Segretario. Sempre Generale! Buon lavoro, Maurizio.
Da Direttore a Segretario. Sempre Generale! Buon lavoro.

Era nell’aria da tempo e questo pomeriggio, nel corso della riunione del Consiglio Federale, è avvenuta l’ufficializzazione. Maurizio Leone è il nuovo Segretario Generale della Federazione Italiana Canottaggio e subentra a Monica De Luca, alla guida della segreteria federale dal giugno 2009. Al dottor Leone il migliore in bocca al lupo per la sua  permanenza negli uffici di viale Tiziano, dove per altro ha già operato in questi primi nove mesi come Direttore Generale, ed alla dottoressa De Luca, ugualmente, gli auguri per un luminoso futuro. Dentro o fuori la FIC, non lo sappiamo.  Continua a leggere Leone nuovo Segretario Generale della FIC