Varese: ben ritrovate Lo Bue, 4 senza subito protagonista

Il 4 di coppia PL femminile a Varese 2014
Il 4 di coppia PL femminile a Varese 2014 (foto Perna)

Sono due le perle di inizio Mondiale a Varese. Una è il quattro senza maschile di Marco Di Costanzo, Cesare Gabbia, Giovanni Abagnale e Vincenzo Abbagnale che quasi spaccano pure il minuto: 6’00”06, vittoria in batteria davanti a un’ostica Croazia. Nelle altre batterie, tempi leggermente più veloci: impressionano anche Spagna e Germania, capaci di fermare il cronometro rispettivamente a 5’58”36 ed a 5’58”60. L’impressione di solidità della barca azzurra è notevole, anche se davanti ci sono ancora le semifinali. Da sottolineare poi il carattere messo in mostra dalla vogatrici leggere del quattro di coppia. Le ritrovate sorelle Giorgia e Serena Lo Bue, assieme a Valentina Rodini e Greta Masserano, mettono la museruola all’insidiosa Svizzera. Anche qui, in vista della finale, va senz’altro tenuta d’occhio la Germania, donne da miglior tempo. Giorgia e Serena di nuovo assieme dopo i successi di Eton 2011 e Plodviv 2012. Dal due senza Junior al quattro di coppia Under 23: quando si dice la duttilità e la polivalenza.  Peccato per il quattro con. Max Rocchi, Mario Cuomo, Fabio Vigliarolo e Nicolò Pagani (tim. Crippa) ingaggiano un titanico duello con la Gran Bretagna. Una sfida dall’esito incerto, roba da tirare la monetina per capire chi vincerà ed alla fine, per soli 19 centesimi, la spuntano gli inglesi. Recuperi. In semifinale, senza brillare il due senza Pesi Leggeri di Leone Barbaro e Piero Sfiligoi, terzi come Francesco Pegoraro che mette i piedi nei quarti di finale del singolo Pesi Leggeri. In difficoltà, quattro di coppia PL a parte, il settore femminile, perché, nelle rispettive batterie, restano dietro sia il due senza, bronzo a Linz 2013, di Beatrice Arcangiolini e Gaia Marzari ed il quattro senza  (Lucrezia Fossi, Giorgia Bergamasco, Gaia Nencini, Elisa Mapelli). Va però detto che il compito di Beatrice e Gaia, andare in finale vincendo la gara contro la potentissima barca statunitense che negli ultimi 300 metri risucchia le altrettanto ottime australiane, era al limite del proibitivo mentre per il 4 senza i posti in palio erano due. Avvio in salita anche per il quattro di coppia (Ludovica Serafini, Stefania Gobbi, Cecilia Bellati, Chiara Ondoli). Troppi otto e nove secondi da Gran Bretagna e Nuova Zelanda che si qualificano subito in finale. Per la porta dei recuperi, verso i quarti di finale, anche Federico Garibaldi. Domani il via alla seconda ed ultima sessione di batterie è previsto alle 9:30 con gli altri 12 equipaggi azzurri al via!

3 pensieri riguardo “Varese: ben ritrovate Lo Bue, 4 senza subito protagonista”

  1. Vabbè che hanno vinto due mondiali in 2 senza e quindi si potrebbe cadere nell’errore ma un’osservatore attento come te non si accorge che gli hanno dato 2 remi a testa ?????

      1. ahahahah, grande Marco, chiedo venia, con “osservanza” porgo i miei più cordiali saluti !!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...