L’Atleta del Centenario? Per CanottaggioMania è Agostino

Agostino Abbagnale
Agostino Abbagnale

Agostino Abbagnale, Carmine Abbagnale, Giuseppe Abbagnale, Primo Baran, Bruno Cipolla, Giuseppe “Peppiniello” Di Capua, Franco Faggi, Gianluca Farina, Rossano Galtarossa, Giuseppe Moioli, Piero Poli, Simone Raineri, Alessio Sartori, Romano Sgheiz, Ivo Stefanoni, Davide Tizzano, Angelo Vanzin. Sono i 17 campioni olimpici viventi della Federazione Italiana Canottaggio. Tra loro, entro il 31 maggio, siamo chiamati a scegliere l’Atleta del Secolo in base al premio speciale ideato dalla Fondazione Giulio Onesti,  in accordo con il CONI. Il 9 e 10 giugno, in occasione dei festeggiamenti dei primi 100 anni del nostro Comitato Olimpico, verrà così proclamato il  campione (e la campionessa, ma qui non abbiamo possibilità di scelta nel nostro ambiente) olimpico simbolo del nostro Paese.

Con Davide Tizzano
Con Davide Tizzano

La scelta è sicuramente difficile, oltre che molto personale. Dietro ogni nostro olimpionico, ci sono storie uniche ed emozionanti. Tra questi 17 atleti, uno di loro merita, per quel poco che può valere, almeno il mio voto. Si chiama Agostino Abbagnale. Non perché è il nostro canottiere più titolato, l’unico a poter vantare, nella propria bacheca, ben tre ori. Non per il determinante contributo, in termini di impegno, generosità, applicazione ed esperienza, in tutte e tre gli equipaggi dorati: il quattro di coppia (con Gianluca Farina, Davide Tizzano e Piero Poli) a Seoul 1988, il doppio (sempre con Davide) ad Atlanta 1996 ed il quattro di coppia  (con Alessio Sartori, Rossano Galtarossa e Simone Raineri) a Sidney 2000.

Agostino riceve la Thomas Keller Medal
Agostino riceve la Thomas Keller Medal

Lo voto perché la sorte ha voluto che di lui, pur essendo il più vincente della storia del canottaggio azzurro, in pochi (fuori dal canottaggio, ovviamente) si ricordano. Il più giovane dei tre fratelli Abbagnale. La gente comune non  ha  tentennamenti se parli del due con, Giuseppe e Carmine + Peppiniello, ma in molte occasioni la citazione di un terzo Abbagnale appare quasi come una rivelazione. Una novità, o comunque la sensazione di qualcosa di poco noto. Lo sostengo anche per la grandissima forza d’animo con cui ha saputo rialzarsi e superare la malattia. Cinque anni di stop forzato causa trombosi. Niente Barcellona 1992, ma poi…

Agostino è in credito con una popolarità che, va detto, mai ha cercato. Uomo mite, l’ideale mix tra leone da ammansire (Giuseppe) e pantera silenziosa (Carmine). La Mura docet. Non ricordo una sua parola fuori posto ma osservo la sua disponibilità all’ascolto e i saggi pensieri, oggi  preziosi compagni di viaggiodi tutti i giovani in azione al College Remiero Giovanile di Piediluco.

Vorrei che vincesse per allenare la memoria dei nostri connazionali. Per tale ragione lo voto ed invito i lettori a fare altrettanto.

Clicca qui per votare l’Atleta del Centenario

Foto Mimmo Perna

2 pensieri riguardo “L’Atleta del Centenario? Per CanottaggioMania è Agostino”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...