Poche luci e diverse ombre azzurre al D’Aloja

Di Costanzo e Castaldo: ok l'esordio internazionale è giusto!
Di Costanzo e Castaldo: ok l’esordio internazionale è giusto!

Primo giro di valzer a Piediluco per il 28° Memorial D’Aloja. Oltre 250 atleti (trenta nazioni) in pista, non ci sono guanti bianchi e le scarpe sono chiodate. Lotta senza esclusione di colpi e noi giochiamo più in difesa che in attacco.  Saranno gli importanti carichi di lavori sostenuti nelle ultime settimane, sarà che ciò che conta per il nostro Direttore Tecnico è il Mondiale e tutto il resto rappresenta opportunità di verifica, ma, va detto, l’Italia vista oggi è tutt’altro che brillante.  Risultati inferiori alle aspettative, in sintesi, ma è chiaro che qui conta fare le prove e gli esperimenti per trovare le formazioni giuste. Le gare importanti sono altre ed il lavoro pagherà alla distanza.  Da sottolineare anche la presenza massiccia dei ragazzi delle scuole medie e superiori di Terni con tribune piene anche se i televisori presenti nelle precedenti edizioni farebbero molto comodo per vedere la situazione nei primi 1500 metri…

Continua a leggere Poche luci e diverse ombre azzurre al D’Aloja

Annunci