Il rilancio di Lago Patria

Perna, Abbagnale e Tizzano
Perna, Abbagnale e Tizzano

Non sarà un Centro Federale Periferico, in quanto nessuna domanda è stata inoltrata a riguardo, ma il campo di regata di Lago Patria, sede d’emergenza (sostituì Palermo-Mondello) dei Campionati Italiani in Tipo Regolamentare 2011, si prepara a essere lanciato in orbita. Lo annuncia oggi Gianluca Agata, bravo cronista de Il Mattino, riferendo i contenuti di una riunione avvenuta lunedì scorso. 
Federazione Italiana Canottaggio e Comune di Giugliano si preparano a stringere un grande  patto in favore dello sviluppo del canottaggio in Campania traendo beneficio dai forti investimenti (fondi europei) sul litorale domizio.  Venti milioni di euro per la riqualificazione di Giugliano, cinque dei quali destinati al campo di regata con un progetto già approvato.

Lunedì l’incontro al Posillipo organizzato dal consigliere Mimmo Perna assieme a Giuseppe Abbagnale, Davide Tizzano, Giuseppe La Mura ed i rappresentanti dei circoli campani. “La Federazione – spiega il nostro Presidente a Il Mattino – sarà il collante di tutti gli interessati”. Grazie a Perna, il dipartimento di Architettura dell’Università Federico II ha svolto gli studi progettuali per la riqualificazione ambientale e la valorizzazione turistica. Sono coinvolti anche Forestale, Ente Riserva Foce Volturno e WWF Lago Patria.

Sotto la presidenza Abbagnale, Lago Patria potrebbe così diventare un polo remiero importante per il Sud. Un campo di regata in grado di ospitare appuntamenti nazionali con migliaia di partecipanti, come Festival dei Giovani o i Campionati Italiani (l’ultimo nel 2004 con i Ragazzi ), oppure chissà, vista anche la presenza del DT La Mura alla riunione di lunedì, sede di raduni della Nazionale.

3 pensieri riguardo “Il rilancio di Lago Patria”

  1. Ciao Marco,
    inizi dicendo che non è un Centro Federale Periferico, poi però, chiamandolo “polo importante per il sud” dici che sarà un campo di gara importante per ospitare appuntamenti nazionali e sede dei raduni della nazionale, dunque proprio le stesse principali funzioni che svolge il neo-rinominato Centro Nazionale di Preparazione Olimpica: quindi cosa è se non un Centro Federale Periferico? 😉

    1. Fermo li, Mattia! Il Centro Federale Periferico NON nasce con l’obiettivo di ospitare appuntamenti nazionali o raduni della Nazionale ma per molte altre attività: raduni interregionali, con il coinvolgimento delle rappresentative tecniche regionali, centri giovanili, corsi Master, ospitalità per imbarcazioni, ecc ecc…. Come C.F.P., per il Sud, la FIC punterà, salvo sorprese, su Naro. Lago Patria è un discorso, a mio avviso, molto diverso. Presumo che il suo rilancio, con il forte impegno dei nostri dirigenti federali campani, sia funzionale alla costruzione di un campo di regata in grado di ospitare manifestazioni importanti del calendario nazionale. Un polo per il Sud, al momento sempre tagliato fuori dalle principali gare…. Poi i raduni della Nazionale, vista anche la presenza di La Mura e di tanti tecnici federali campani, potrebbero venire di conseguenza.

  2. sarebbe una bellissima cosa…. noi siamo al CRV ITALIA ed il lago lo viviamo tutti i giorni….. i nostri ragazzi praticano il canottaggio tra mille difficoltà….la speranza è l’ultima a morire….

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...