Boston ai suoi (grandi) piedi. Omar sul tetto del mondo!

Omar Airolo
Omar Airolo

Calza scarpe numero 50, Omar Airolo, ed è scontato dire che i suoi, nel canottaggio, sono passi da gigante. Nel 2006, quattordicenne, cade dal motorino e si fa molto male. Ci vogliono molti mesi per riprendersi e, soprattutto, tornare a vivere a pienamente il suo amore remiero. Prima a Varese e poi, a partire dal 2011, a Gavirate. Omar, come tutti i ragazzi della sua età, sogna di partecipare alle Olimpiadi. Pazienza, se una “correzione di rotta” lo porta ora a inseguire le Paralimpiadi dopo un anno da incorniciare. Due titoli italiani indoor, a Catania nel 2013 ed a Brindisi nel 2014, un argento da capovoga ai Mondiali nel 4 con, il record mondiale (3 minuti spaccati) al remoergometro. Perito assicurativo, Omar rema anche nel canottaggio a sedile fisso, specialità jole lariane ed elba, con i colori dello Sport Club Renese.

Da oggi, Omar è anche campione del mondo indoor. Miglior tempo in America, con oltre cinque secondi sul brasiliano Frederich Mallrich e trenta sullo statunitense Greg LaKomski. Un grandissimo risultato ma soprattutto una gioia da condividere con Paola Grizzetti e Giovanni Calabrese, i suoi “angeli custodi” alla Canottieri Gavirate, ex centro federale Para-Rowing che, pur essendo ex, continua a funzionare estremamente bene.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...