Ve la do io l’America: Elmo Carcano

Guglielmo "Elmo" Carcano
Guglielmo “Elmo” Carcano

“Elmo, si vede chiaramente dalla foto: sei sempre il primo a mollare il remo ed esultare in maniera pazza, a Plovdiv un po’ meno…”. Stuzzichiamo così il nostro interlocutore. Ci separano migliaia e migliaia di chilometri. La lontana Seattle diventa più vicina grazie a Facebook ed allora, in questa chiacchierata quasi tra vecchi amici (quasi, perché tra i due il vecchio non è lui…) si parla di bei ricordi e di qualche inedito dell’ultimo triennio che non troverete in questa dialogo. Eton e Plovdiv. I suoi due successi iridati, come prodiere dell’otto. Il secondo, quello della riconferma, sicuramente più difficile dal punto di vista mentale. Meno esuberanza, più freddezza. Allora, proprio in Bulgaria, venne spontaneo al buon Guglielmo Carcano gridare “Noi italiani vinciamo perché remiamo con il cuore”, dedicare l’oro a un amico prematuramente scomparso e lanciare un messaggio, molto diretto, ai Gufi. Di chi stiamo parlando? Di coloro che comodamente sistemati sul proprio albero bacchettavano il successo dell’anno prima, nella Cattedrale del Remo, Eton. “Non si ripeterà, non si ripeterà. In Gran Bretagna non c’erano avversari”. Detto e fatto. Otto azzurro in festa e Gufi in volo verso il santuario di Sant’Egidia, la guaritrice dell’Invidia.  Continua a leggere Ve la do io l’America: Elmo Carcano

Annunci

Emma all’attacco di Kim. “E’ battibile”

Emma Twigg
Emma Twigg

Quando due donne si sfidano, neppure troppo a distanza. Non per un uomo, nessun triangolo, ma per la leadership nel singolo femminile. Emma contro Kim. Nuova Zelanda contro Australia. Londra 2012: litiganti, ma a godere sono la ceca Knapkova e la danese Erichsen. A piangere, però, è soltanto la Twigg. Quarta, a bocca asciutta. Unghie sul bronzo per la Crow, unica atleta dell’Olimpiade a portare al collo due medaglie. Il doppio australiano, formato assieme a Brooke Pratley, finisce secondo.  Continua a leggere Emma all’attacco di Kim. “E’ battibile”