Semplicità

canottaggiomania_PapaNon è un fervido credente a scrivere, né un ateo convinto. Diciamo, un’onesta via di mezzo.  La benedizione papale ricevuta dal canottaggio italiano è un momento della vita federale che senz’altro non può lasciare indifferenti. Dal punto di vista spirituale, certamente, ma  soprattutto, umano.  Continua a leggere Semplicità

Il canottaggio nel sangue: Howard Croker

Howard Croker
Howard Croker

L’Australia celebra Howard Croker per il suo encomiabile servizio offerto, nel corso della sua intera vita, al canottaggio con la Medaglia dell’Ordine d’Australia nella Divisione Generale. “Una grande sorpresa, sono solo un commerciante…” è stato il commento del settantatreenne imprenditore. A Oxley Island, ha sede la sua azienda che, da cinquantadue anni, produce remi venduti in tutto il mondo. Dal 1964, anno delle Olimpiadi di Tokyo, i suoi remi si collegano ad alte prestazioni internazionali. Dal 2010, Croker ed i suoi collaboratori hanno anche sviluppato una sofisticata tecnologia computerizzata per valutare potenza e tecnica del colpo in acqua.   Continua a leggere Il canottaggio nel sangue: Howard Croker

125 anni… dimenticati!

Il francobollo per i primi 120 anni della FIC. Per i 125... niente!
Il francobollo per i primi 120 anni della FIC. Per i 125… niente!

La Federazione Italiana Canottaggio stringe un accordo con lo Stadio Olimpico di Torino, primo assoluto in Italia dedicato a tutti gli sport ed ai più grandi Campioni di tutti i tempi, consentendo ai suoi tesserati di visitarlo a metà prezzo. Giuseppe Abbagnale ed il suo Consiglio Federale si dimenticano, però, di celebrare adeguatamente la storia federale. Nulla, infatti, è stato organizzato per un compleanno speciale: i primi 125 anni, ufficialmente compiuti il 31 marzo 2013. Continua a leggere 125 anni… dimenticati!

Bond abbatte ancora Drysdale

canottaggiomania_bondE sono due! Hamish Bond, l’uomo che insieme ad Eric Murray stabilì a Londra 2012 in due senza la miglior prestazione cronometrica di sempre (più veloce anche del doppio), distrugge ancora una volta Mahe Drysdale, campione olimpico e pluriridato in singolo, nella sua specialità. Se in Italia la nostra Nazionale si prepara a Sabaudia, affrontando lunghe sessioni di lavoro in acqua ed a terra ed ignorando i primi appuntamenti del calendario federale (indoor e fondo), in Nuova Zelanda, dall’altra parte del mondo, si trova anche il tempo per divertirsi.  Continua a leggere Bond abbatte ancora Drysdale

Navicelli: emozioni, sorpassi e… manifestanti!

canottaggiomania_NavicelliCanale dei Navicelli atto quarto. Musica di Fondo per una domenica gennarina, con l’organizzazione toscana messa a dura prova dalla presenza di ottocento partecipanti impegnati nell’arco delle ventotto gare del programma. Così, nel Canale tanto caro a Mahe Drysdale ed Iztok Cop, va in scena una giornata di esperimenti. Si, perché è tempo di vedere quali formazioni, intersocietarie soprattutto, possono esser protagoniste sulla distanza olimpica.   Continua a leggere Navicelli: emozioni, sorpassi e… manifestanti!

Navicelli? Bello ed affollato!

canottaggiomania_navicelli_PisaSe l’Indoor va a… fondo (con la f minuscola, ahinoi), il Fondo (si, F) risponde invece con un bell’incremento di partecipanti. Ben 130 in più rispetto al 2013, 832 contro 702, con la partecipazione di 67 società italiane. Il  Canale dei Navicelli merita questa notevole considerazione da parte del canottaggio italiano, proprio perché su questa bella scoperta del pisano Antonio Giuntini, presidente toscano dal 2009 al 2012 prima di passare il testimone al livornese Edoardo Nicoletti, le istituzioni locali molto per la sua valorizzazione sportiva e, di conseguenza, turistica. Qui, dal 2011, si svolge l’annuale regata di sei chilometri dedicata a doppio e quattro senza Ragazzi, Junior e Senior, quattro di coppia ed otto Master, quattro di coppia Allievi C-Cadetti.  Continua a leggere Navicelli? Bello ed affollato!