La forbice si allarga

canottaggiomania_uomini_donneDiamo i numeri e partiamo da quelli che contano. Se la FISA dice 60 e 40 a Rio de Janeiro 2016 (64 e 36 a Londra 2012), in percentuale, rispettivamente per le quote maschili e femminili dei partecipanti, la FIC risponde con 70 e 30. Ottanta, tra convocati e convocate, per il primo raduno che da giovedì 12 a domenica 22 dicembre verrà ospitato da Sabaudia: 56 sono uomini e 24, invece, donne. La forbice non si stringe. Si allarga.  Nel dettaglio, a livello Senior, sul lago di Paola si alleneranno 34 uomini e 15 donne. In questa categoria, nelle barche olimpiche, ci sono 21 carrelli a disposizione per gli uomini e 17 per le donne. 

La forbice si allarga, è così. E’ maggiormente evidente se guardiamo il  primo raduno della nuova gestione tecnica richiamando la Circolare del  7 febbraio 2013. 71 allora, 80 oggi.  Nove convocati in più e sono tutti uomini.  Il numero di donne, infatti, è uguale a dieci mesi fa: 24. Non diamo seguito ai brusii di Gola Profonda in merito al perché di questa o quella convocazione,  ma preferiamo restare saldamente ancorati ai dati di fatto.

L’intenzione, reale, di questa Federazione è la creazione di un settore femminile estremamente competitivo e ciò, naturalmente, si fonda non sulla prestazione di un singolo equipaggio bensì su una rosa di atlete di buon oppure ottimo livello. Investire, quindi, di più rispetto al passato. Questa Circolare, modulata su percentuali “70 a 30”, però, è di segno opposto. Vedremo, con attenzione maggiore, le prossime.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...