Strada giusta ma appena imboccata

Franco Cattaneo e Andrea Coppola
Franco Cattaneo e Andrea Coppola: buona musica a Chungju per la nostra Nazionale (foto Artegiani)

Termina con le Pagelle l’analisi, a caldo, del Mondiale di Chungju ma naturalmente continueremo a occuparci della nostra Nazionale ed a riflettere ad alta voce. L’Italia esce indubitabilmente rafforzata dalla Corea del Sud. La coperta non sarà lunghissima, ma certamente è meno corta di quanto si potesse pensare a dicembre. Nel primo anno della gestione La Mura-Cattaneo, si sposta subito l’ago della bilancia: dai campioni affermati verso le giovani promesse, ora non c’è più il gap degli anni precedenti tra veterani e virgulti,  con la consapevolezza di poter puntare, nei prossimi tre anni, ad amalgamare gli uni e gli altri senza compiere alcun tipo di azzardo. Continua a leggere Strada giusta ma appena imboccata

Una finale e dodici storie: il quattro senza a Londra 2012

canottaggiomania_Roggero_NicolaCosa significa una finale olimpica nel quattro senza? Lo chiediamo a chi, a Londra 2012, l’ha raccontata per Sky Sport: l’enciclopedico Nicola Roggero, telecronista della Premier League. Ho avuto il grande piacere di collaborare con Nicola sia come responsabile dell’Ufficio Stampa della FIC, sia (per quattro giorni) come opinionista. Sin dal primo incontro, avvenuto in un ristorante “a strapiombo” sul mare ad Albenga, mi sono trovato di fronte un uomo profondamente innamorato dello sport, quello sano ed autentico come il nostro canottaggio, e delle storie in esso contenute. Non è stato difficile parlare subito la stessa lingua e Nick, dopo le Olimpiadi, si è talmente affezionato al nostro sport da voler provare le emozioni del sentir scorrere una barca, la sua, sulle acque del suo Po. Vi invito a legger quest’articolo, ricco di particolari sui migliori canottieri del mondo, ed a ritornare, con la mente e con le emozioni, alla mattina del 4 agosto 2012.  Continua a leggere Una finale e dodici storie: il quattro senza a Londra 2012