Gioventù dorata anche a Chungju

Il grande salto del due con azzurro
Il grande salto del due con azzurro

Aveva 22 anni il papà, oggi Presidente, Giuseppe quando riportava, insieme al fratello Carmine ed al timoniere Peppiniello, l’Italia sulla vetta del mondo dopo tredici stagioni di grigiore post Città del Messico 1968. L’anno del trionfo di Baran e Sambo (tim. Cipolla). Così, nel 1981, iniziava una storia italiana con, al centro dell’attenzione, Castellammare di Stabia. Trentadue anni dopo, il primo successo, a livello assoluto, del ventenne Vincenzo Abbagnale (CN Stabia). E’ una specialità di famiglia, ora ne abbiamo la cosiddetta “prova provata”. Per poter festeggiare in Corea del Sud, Enzo ha avuto bisogno di un ottimo prodiere come Luca Parlato (Marina Militare) e di uno scafato timoniere come Enrico d’Aniello (CN Stabia). Così i tre hanno battuto, anzi massacrato gli avversari nel due con. Germania cacciata a oltre tre secondi (erano quattro ai 1500), Francia e Stati Uniti sparite ben presto dal radar azzurro. Che mese e che anno! Il 27 luglio, lo ricordiamo, Enzo e Luca vincevano il titolo mondiale under 23 nel quattro con.   Continua a leggere Gioventù dorata anche a Chungju

Annunci

Chungju: finale per Fossi e Battisti, fuori quattro senza PL e doppio femminile

Fossi e Battisti: il doppio maschile è la sesta barca olimpica azzurra in finale
Fossi e Battisti: il doppio maschile è la sesta barca olimpica azzurra in finale

Nelle barche olimpiche l’Italia centra lo stesso traguardo della tappa svizzera di Coppa del Mondo. Sei barche in finale, nelle stesse specialità in cui a Lucerna abbiamo centrato un oro, tre argenti ed un bronzo. Una in meno di quanto auspicato dal Presidente Giuseppe Abbagnale e di quanto previsto CanottaggioMania che, ora lo possiamo dire, puntava sul quattro senza Pesi Leggeri come new entry nel quadro delle finaliste.  Continua a leggere Chungju: finale per Fossi e Battisti, fuori quattro senza PL e doppio femminile