Il testardo Mahe abbandona il Mondiale

Mahe Drysdale
Mahe Drysdale

Una costola fratturata, a causa dello scontro con un camion avvenuto durante un allenamento in bici. Era lo scorso 19 agosto, all’inizio della sua seconda settimana a Chungju. La cocente delusione per l’eliminazione dal Mondiale, avvenuta ieri nei quarti di finale quando a 500 metri dal traguardo era secondo, comunque a ben oltre sette secondi dal tedesco Marcel Hacker, prima del doppio sorpasso firmato dall’azero Aleksandrov e dal bulgaro Bozhilov. Poi ritiro dal Mondiale, dovuto all’aggravarsi del problema alla costola. Questa mattina, il campione olimpico Mahe Drysdale si è svegliato ed ha provato ancora molto dolore. “Per la prima volta nella mia carriera, sono costretto ad abbandonare un Mondiale – ha dichiarato all’house organ neozelandese RowingNZ – Ho cercato in tutti i modi di stringere i denti e tornare in acqua, quest’oggi, ma non ce l’ho fatta”.  Continua a leggere Il testardo Mahe abbandona il Mondiale

Poker d’assi, l’Italia continua a (ben) giocare a Chungju

Quattro senza primo in semifinale con miglior tempo. Ma a 5'52'' troviamo altri 3 equipaggi... Finale da brividi!
Quattro senza primo in semifinale con miglior tempo. Ma a 5’52” troviamo altri 3 equipaggi… Finale da brividi!

Non dire quattro se non l’hai nel sacco, ma, l’Italia, dopo Lucerna, conferma ancora una volta di avere almeno (il quinto lo vedremo domani…) quattro assi. Così, dopo essersi seduta al tavolo delle semifinali, quest’oggi la nostra Nazionale ha calato il suo poker. Vittoria del doppio leggero femminile (Laura Milani, Betta Sancassani) e del quattro senza maschile (Matteo Lodo, Paolo Perino, Mario Paonessa, Giuseppe Vicino), secondi posti del doppio leggero maschile (Andrea Micheletti, Pietro Ruta) e del due senza maschile (Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo). Niente finale, invece, per il quattro di coppia maschile (Gabriele Cagna, Simone Venier, Domenico Montrone, Luca Rambaldi), per il due senza femminile (Beatrice Arcangiolini, Gaia Marzari) ed il singolista leggero Josè Casiraghi.  Continua a leggere Poker d’assi, l’Italia continua a (ben) giocare a Chungju