Otto: guardare oltre Chungju e insistere nel Progetto

La stanchezza dell'otto, all'arrivo dopo il recupero
La stanchezza dell’otto, all’arrivo dopo il recupero

Dal fronte paralimpico a quello olimpico, dalla gioia del nostro quattro con LTA all’amarezza per l’uscita di scena di altre due imbarcazioni: l’otto maschile e l’otto femminile.  Oggi servivano una grandissima impresa (uomini) ed un miracolo (donne) per superare il recupero. Non sono arrivati. La finale al Mondiale di Chungju era uno dei tanti obiettivi, non l’obiettivo principale di questo gruppo che nel corso dell’intera stagione si è allenato con grande generosità e senza risparmio. Il pensiero e gli sforzi di tutti sono rivolti alla qualificazione a Rio de Janeiro 2016, a un’Olimpiade dove, a bordo di un’Ammiraglia, gli uomini mancano da Atene 2004 e le donne non sono mai state. Probabilmente, siamo ancora indietro. Forse, molto indietro, rispetto alle prime sette potenze maschili ed alle prime cinque femminili.

L'otto femminile
L’otto femminile

Prestazioni ancora non sufficienti, dal punto di vista del risultato, ma grazie alle quali si potrà lavorare nei prossimi due anni per cercare di raggiungere la qualificazione nel 2015 di Aiguebelette. Insistendo sulla preparazione e selezione di un’ampia rosa di candidati a casa e partecipando agli eventi internazionali per aver un metro di paragone e capire a che punto siamo. Meglio il confronto, senza strapparsi i capelli per le prime sconfitte.

A tenere una macchina sempre in garage, rischierai di accorgerti, nel giorno cruciale della gara, che, in rapporto alle concorrenti, la sua velocità era più vicina a una Fiat 500 che a una Ferrari.  Fondamentale, quindi, misurarsi sui campi di regata di tutto il mondo per adottare i giusti correttivi di rotta prima dell’ultimo round francese e, al più tardi ma possibilmente da evitare, del ripescaggio del maggio 2016. 

Andrea Caianiello, Fabio Infimo, Leopoldo Sansone, Pierpaolo Frattini, Emanuele Liuzzi, Vincenzo Capelli, Sergio Canciani, Andrea Tranquilli (tim.  Gianluca Barattolo). Nel loro recupero, i giochi sono presto fatti. Francia ed Olanda via come fulmini, solo l’Australia ha provato a render dura la vita alle due battistrada senza però esser incisiva. Ritmi non ancora alla portata dell’Italia che , pur perdendo molto terreno nei primi 1000 metri, riesce poi a superare la Russia.

Laura Basadonna, Sabrina Noseda, Irene Vannucci, Erika Faggin, Federica Menegatti, Benedetta Belli, Beatrice Arcangiolini, Gaia Marzari (tim. Franziska Goller). Come in batteria, anche nel recupero l’Italia dimostra di non esser ancora pronta per mettere in difficoltà le proprie avversarie. Quasi ventidue secondi dalla qualificazione sono davvero troppi ma, allo stesso tempo, lo stimolo per fare quadrato e capire, insieme a coach Romagnoli, dove ripartire la prossima stagione per fare meglio.

Buona performance, nei quarti di finale, per il singolista Josè Casiraghi che, in virtù del terzo posto, accede alla semifinale di domani.  Vittoria per il due con di Luca Parlato e Vincenzo Abbagnale (tim. Enrico d’Aniello) nella regata per l’assegnazione delle corsie.

Foto Mimmo Perna

2 pensieri riguardo “Otto: guardare oltre Chungju e insistere nel Progetto”

  1. Ma mi spiegate come mai negli uomini con sempre lo stesso timoniere l’otto ha ancora ottimi risultati,e le donne con continui cambi di timoniere non conclude più nulla?
    Una sola era riuscita ad avere risultati con l’otto dagli junior agli assoluti !!
    Ma forze troppo vicina alla Grande Paola Grizzetti??
    Incapace per la nuova gestione ,ma ottima per la fedrazione Mondiale!!!

  2. Si poteva provare a rinforzare o cambiare qualcuno, visto che per altre barche e’ stato fatto. Senza alcun scrupolo. mancano gli atleti per provare? Mistero……..

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...