Chungju: Caselli superstar, quadruplo rosa in finale e l’amarezza di Raineri

Fabrizio Caselli è in finale al Mondiale in singolo
Fabrizio Caselli è in finale al Mondiale in singolo

E’ finale per il singolista Para-Rowing Fabrizio Caselli e per il quattro di coppia femminile (Sara Magnaghi, Giada Colombo, Laura Schiavone, Gaia Palma). Pronto riscatto per il quattro di coppia maschile (Gabriele Cagna, Simone Venier, Domenico Montrone, Luca Rambaldi), vincitore del recupero e promosso in semifinale assieme a un tonico due senza femminile (Beatrice Arcangiolini, Gaia Marzari). Eliminata la singolista leggera Denise Zacco. Ecco, quindi, il punto della situazione: 9 barche olimpiche in semifinale (6 maschili e 3 femminili), 9 barche già in finale (tre barche olimpiche: 1 femminile, 2 para-rowing. 6 barche non olimpiche: 4 maschili e 2 femminili). 

Bravo, bravissimo Fabrizio! “Ti immagini se non mi era successo l’incidente…oggi sarei ancora a fare il vetraio” disse esattamente due anni fa a Repubblica, alla vigilia del Mondiale di Bled.  La sua storia è stata oggetto di un documentario, dal titolo “Fabrizio “Misce” Caselli un atleta, un eroe…un Uomo”, diretto da Alessio Focardi. Con pochi mesi di lavoro alle spalle, Caselli sfiorò a Belgrado la qualificazione alle Paralimpiadi. Il nuovo quadriennio è iniziato sotto i migliori auspici con questa importantissima qualificazione alla finale, con il piazzamento al secondo posto nel recupero dietro l’ucraino Bondar e con un cospicuo vantaggio di otto secondi sul tedesco Schmidt. Alle 3:40 ora italiana di giovedì la finale, esattamente 45 minuti prima dell’impegno del quattro con, oggi protagonista di una bella “preliminary race” nel giorno del ritorno, dopo 17 anni, di Peppiniello Di Capua al timone di una barca azzurra al Mondiale. Paola Protopapa, Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino ed Omar Airolo sono secondi soltanto alla Gran Bretagna, detentrice del titolo paralimpico.

Bene anche il quattro di coppia femminile
Bene anche il quattro di coppia femminile

Bene anche il settore femminile. Nel quattro di coppia, in una difficile semifinale, il duello con Olanda ed Australia si risolve a favore delle azzurre per un solo centesimo. Fuori dal Mondiale, quindi, le australiane. Laura, Sara, Giada e Gaia dimostrano, quindi, di esser ancora in crescita dopo esser salite sul podio agli Europei ed il quarto posto in Coppa del Mondo. Ragazze che non s’accontentano! Sabato la finale alle 9:18 ora italiana. Per le vogatrici oceaniche, l’Italia è indigesta anche nel due senza dove Beatrice e Gaia accedono alla semifinale battendo, oltre a Vietnam e Corea del Sud, anche Bateman e Gerrand. Le nostre medagliate Under 23 gareggiano giovedì mattina alle 8:07.

Riscatto quattro di coppia. Intanto Raineri...
Riscatto quattro di coppia. Intanto Raineri…

Il quattro di coppia maschile tira fuori il carattere e la giusta mentalità per affrontare un difficile recupero. Lo vince facendo la differenza negli ultimi 500 metri, risucchiando Repubblica Ceca e Russia ed eliminando, a sorpresa, la Polonia. Intanto, dall’Italia, in un’intervista rilasciata alla Provincia di Cremona, il grande escluso Simone Raineri racconta di esser “deluso ed infastidito” per le dichiarazioni del DT La Mura alla Gazzetta (“Non si sono (lui e Matteo Stefanini n.d.r.) allenati con la giusta intensità”. 

La Mura dà una carezza a Raineri
La Mura e Raineri nel 2004

Il finanziere di Casalmaggiore non ha condiviso le motivazioni della sua mancata convocazione come titolare e, proprio per questa ragione, non ha accettato il ruolo di riserva. Sibillina la chiusura dell’intervista. “Credevo che le sfide fossero quelle di affrontare me stesso, il tempo e gli avversari, invece…”. Il Mondiale del quattro di coppia entra nel vivo: giovedì prossimo, intorno alle 9:30, la semifinale e capiremo se avrà avuto ragione Simone a lamentarsi oppure i tecnici federali ad apportare i cambiamenti all’equipaggio.

Nelle gare delle acque, primo l’otto pesi leggeri: i giovani Alin Zaharia, Catello Amarante, Simone Molteni, Leone Maria Barbaro, Stefano Oppo, Vincenzo Serpico, Francesco Schisano, Paolo Di Girolamo (tim. Enrico D’Aniello)  precedono Stati Uniti ed Australia. Quinto il quattro senza femminile (Laura Basadonna, Benedetta Bellio, Marta Vannucci, Sabrina Noseda)

Foto Mimmo Perna

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...