Guida al Mondiale… barca per barca (terza parte)

Luini e Goretti... contro la sfortuna!
Luini e Goretti… contro la sfortuna!

Otto classi internazionali, comunemente indicate come barche non olimpiche. Anche qui, l’Italia è presente con equipaggi in grado senz’altro di ben figurare. Ricordiamo che, globalmente, la spedizione azzurra è composta da 24 equipaggi per un totale di oltre cento persone tra atleti, tecnici, staff medico ed addetti ai lavori. Insieme agli Stati Uniti, siamo la più grande (per ora in termini numerici) squadra del Mondiale. Domani mattina, alle 3 ora italiana (le 10 a Chungju), il primo azzurro a scendere in acqua sarà Josè Casiraghi (seconda batteria). Nella specialità del singolo, sono iscritti 29 atleti con le novità Costa d’Avorio e Vanuatu. Il portoghese Fraga è il favorito dopo i successi ottenuti nelle precedenti tappe di Coppa del Mondo.  C’è poi il campione mondiale in carica: lo statunitense Andrew Campbell. Non potendo gareggiare in doppio, per l’infortunio di Delayre, il francese Azou affronta il Mondiale proprio nel singolo Pesi Leggeri. La brasiliana Fabiana Beltrame parte con i favori del pronostico in campo femminile. Ventitrè avversarie, tra cui l’azzurra Denise Zacco (esordio ore 3:56), l’austriaca Taupe-Traer, la sudafricana Grobler.

Il quattro senza femminile
Il quattro senza femminile

“Date un’occhiata a Elia Luini e Martino Goretti nel due senza Pesi Leggeri. Così WorldRowing benedice la barca azzurra. La concorrenza non manca, a cominciare dagli inglesi Scrimgeour ed Aldred, padroni di questa specialità a Lucerna. Attenzione anche alla Svizzera di Niepmann e Tramer.  La Germania sarà un brutto cliente nel quattro di coppia Pesi Leggeri per gli esordienti Paolo Ghidini, Matteo Mulas ed Andrea Cereda, guidati dal capovoga Francesco Rigon, già iridato nel 2011. Danimarca e Grecia non sono a Chungju per far da sparring partner. Tra le donne, l’Italia è una delle “top 3” del 2012 e si presenta al via con Greta Masserano, Enrica Marasca, Giulia Pollini ed Eleonora Trivella. Olanda e Stati Uniti sono le principali formazioni avversarie. L’olandese Head gareggia anche nel doppio e le statunitensi sono reduci dai Trials vinti a inizio agosto.  .

Le ragazze di Canada ed Australia sono pronte per le doppia gara: quattro senza ed otto femminile. E l’Italia? Pure, con Laura Basadonna, Benedetta Bellio, Marta Vannucci e capovoga Sabrina Noseda. Cambi nell’ultima ora, già precedentemente da noi annunciati. Ambizioni anche a stelle e strisce, anche le americane sono molto quotate.

Benjamin Manceau è il timoniere del due con della Francia, vicecampione del mondo. Ci sono quattro barche iscritte e l’Italia vuol fare la sua bella figura con una barca interamente griffata Castellammare di Stabia: Luca Parlato, Vincenzo Abbagnale ed il timoniere Enrico D’Aniello.  Contro Stati Uniti ed Australia, la sfida dell‘Italia nell’otto Pesi Leggeri: missione importante per Zaharia, Amarante, Molteni, Barbaro, Oppo, Serpico, Schisano, Di Girolamo e, seconda fatica del Mondiale, il timoniere D’Aniello. Va evidenziata, ancora una volta, l’attenzione per i giovani riservata da Giuseppe La Mura ed Antonio La Padula. Quasi integralmente, gli Under 23 occupano i carrelli di quattro di coppia ed otto maschile.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...