Responsabile, con serenità: Eleonora Trivella

Eleonora Trivella
Eleonora Trivella

La ricordo da quasi dieci anni, Eleonora Trivella, da quando vogò in doppio al Festival dei Giovani 2004 a Genova Pra’ insieme a Martina Ferrarini. Quella barca, griffata Canottieri Giacomelli, fece strada sino a vincere, quattro anni dopo, il bronzo ai Mondiali Junior con la Canottieri Berchielli. Ele, tesserata per la VVF Billi,  è una ragazza solare. A 23 anni si appresta a vivere, a Chungju, il suo primo Mondiale Assoluto, un anno dopo aver conquistato l’argento ai Mondiali Under 23, già vinti sempre nel quattro di coppia PL nel 2010. In questo Dialogo, ci presenta le sue determinate compagne Enrica Marasca, Greta Masserano e Giulia Pollini. Primi spunti sulle tre giornate sinora trascorse in Corea del Sud e riflessione, ad alta voce, sul ruolo della famiglia nella sua crescita. 

Ele, esser capovoga del 4 di coppia PL alla tua prima esperienza mondiale è una bella responsabilità. La senti sulle tue spalle?
“Essendo la mia prima esperienza ad un Mondiale assoluto e la seconda a capovoga mi sento addosso una bella responsabilità, però vivo ogni allenamento con serenità perché so di avere dietro di me persone sulle quali posso contare, che mi sostengono e mi aiutano nei momenti più difficili”.

Il quadruplo  leggero rosa
Il quadruplo leggero rosa

Caratterialmente, quali sono le analogie e le differenze tra te e le tue compagne di barca?
“Abbiamo tutte e quattro dei caratteri molto diversi ma, sia in barca che fuori, c’è molto feeling. Ci compensiamo a vicenda, insomma. Io sono molto paziente e riesco a tenere i nervi abbastanza saldi anche nei momenti più stressanti, Giulia e Enrica le conosco già da molti anni e c’è da sempre una grande sintonia. Greta è con noi da poco ma si è inserita bene nel gruppo. È molto spensierata ma sa quello che vuole e sta dando il massimo anche lei in ogni allenamento”.

Le recenti imprese di Laura e Betta cosa rappresentano per te, giovane PL?
“Per me Betta e Laura sono, da sempre, dei grandissimi esempi di come il duro lavoro e la caparbietà ripaghino un atleta. Sono infatti molto contenta per loro e anche per tutto il gruppo femminile che, dopo molti anni, ritrova un equipaggio dal quale trarre esempio”

Da Josy a Claudio: come è cambiato il settore femminile?
“Josy, per la prima volta, è riuscito a creare un’identità femminile che prima, secondo me, era un po oscurata da quella maschile. Claudio sta continuando su questa rotta ma con i suoi metodi che l’hanno portato, con il settore junior, ai vertici mondiali. Mi fido di lui e di tutto il suo team, sono sempre disponibili al dialogo ed a sopportare tutti i nostri lamenti che, ti assicuro, sono quotidianamente tantissimi”.

canottaggiomania_Trivella_doppio_2008Io ti ho conosciuta nel 2004, quando quattordicenne vincevi il doppio al Festival dei Giovani nella mia Genova Pra’ assieme a Martina Ferrarini. Da allora a oggi, nel canottaggio, come è cambiata Eleonora Trivella? La passione per questo sport è sempre la stessa?
“Faccio canottaggio da 12 anni e la passione è la stessa anche se io mi ritengo molto cambiata. I mondiali e le gare internazionali che ho fatto, le società per le quali sono stata tesserata, le persone e gli allenatori che ho incontrato mi hanno insegnato qualcosa, mi hanno aiutata a crescere e mi hanno fatto capire quello che volevo veramente”. 

Primi giorni di Corea: ti piace questo Paese ed i suoi sapori (cibi…)? E il campo di regata?
“Siamo qui in Corea solo da pochi giorni e ci stiamo adattando al fuso orario e al clima giorno dopo giorno. Per quanto riguarda il cibo, l’hotel dove soggiorniamo ha provveduto rapidamente a soddisfare le nostre piccole richieste italiane mentre quello locale preferisco provarlo solo quando le gare saranno finite, per ovvi motivi! Il campo di regata mi piace molto, le strutture sono funzionali e accoglienti. Dobbiamo prendere ancora un po’ di confidenza con il lago, molto diverso da quello dove eravamo abituate ad allenarci, ma credo che lavorando come stiamo facendo in questi giorni arriveremo pronte per la batteria di lunedì prossimo.”.

In che modo il tuo fidanzato, Davide Babboni, e la famiglia Trivella restano in contatto con te durante raduni e gare internazionali? Preferisci isolarti oppure il supporto della famiglia e degli affetti ti dà la carica?
“Davide e la mia famiglia, insieme al mio allenatore Leonardo, sono i miei primi tifosi. Siamo sempre in contatto e per me il loro supporto ed i loro consigli sono fondamentali. Purtroppo non saranno qui in Corea ma so che da casa il tifo sarà sfegatato. Babbo Marco ha già preparato il decoder per registrare tutte le gare!”.

canottaggiomania_Trivella_4coppiaPL_2010Perché, a 23 anni, può aver senso evitare d’estate le proprie belle spiagge toscane per l’amena Piediluco?
“E’ dal 2007 che non trascorro un’estate “normale” come invece capita ai miei coetanei e molto spesso quando tornavo a scuola a settembre e raccontavo la mia estate passata tra il centro federale di Piediluco, il lago e al massimo una pizza a Terni la domenica pomeriggio, i miei compagni rimanevano attoniti e mi chiedevano spesso chi me lo faceva fare. So che cosa si perde stando per mesi fuori casa, lontano dalle persone che ami, dai divertimenti estivi e dal mio mare toscano ma poi penso sempre all’obiettivo che mi sono prefissata a inizio stagione, a tutto il lavoro svolto d’inverno e ai sacrifici che ho fatto e trovo la forza per andare avanti”.

Annunci

2 pensieri riguardo “Responsabile, con serenità: Eleonora Trivella”

  1. Nel 2004 non era Berchielli ma Giacomelli con cui vinsero nel 2005 il loro campionato italiano sul 2x ragazze…..bella Intervista Marco!!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...