Umida ma comoda Chungju

Il manifesto del Mondiale
Il manifesto del Mondiale

Umidità al 91%. Soffocante Chungju. “Il clima fa davvero schifo”. Non usa mezzi termini Gola Profonda nel raccontarmi la prima giornata coreana. Il cibo? “La qualità non è altissima: si mangia un po’ di tutto ma domani dovrebbero portarci altre cose”. Nota curiosa: i bagni! “Tecnologia all’avanguardia”. Oggi montaggio e sistemazione delle nostre imbarcazioni, poi le prime due uscite pre e post pranzo: sedici chilometri lungo il “Tangeum Lake International Rowing Regatta” (lungo quasi cinque chilometri, largo da 278 a 366 metri) al mattino e dodici nel corso del pomeriggio. Lago naturale, collocato tra basse terre collinari con alta densità di piante lungo le sponde.  Dieci minuti dal centro di Chungju e tutto ciò consente di raggiungere il campo di regata in maniera agevole. Anche gli azzurri, grazie al bus dell’organizzazione, si spostano dall’hotel al luogo di gara in meno di 15 minuti.  Il primo “avversario” da sconfiggere sono i problemi causati dal jet lag. In acqua, oggi, i nostri equipaggi hanno già incrociato altre squadre, anch’esse arrivate con congruo anticipo a Chungju per riuscire ad ambientarsi.

E’ quasi mezzanotte, qui in Corea del Sud. Da domani gli allenamenti degli azzurri e delle azzurre saranno differenziate in base al giorno di inizio, chi domenica 25 agosto e chi lunedì 26 agosto, delle competizioni.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...