Linz: finiamo di dare i numeri…

canottaggiomania_Linz_4senzaNon lasciamo le situazioni in sospeso, chiudiamo la pagella del Mondiale Under 23. Una buona esperienza, Linz, anche per il quattro senza maschile (Borsini, Zileri, Bianco, Gabbia), in forte crescita tra la batteria e la finale dove, a lungo,  è stato in lotta per la medaglia. Assegniamo, pertanto, un otto a quest’equipaggio per la convincente prestazione iridata nonostante mancasse un po’ d’assieme a causa dei cambiamenti, evidentemente azzeccati alla luce anche del titolo mondiale del quattro con, apportati dal DT La Mura e Spartaco Barbo.

Mezzo punto in meno, un sette e mezzo, al quattro di coppia femminile (Magnaghi, Colombo, Patelli, Bellati). L’aspettativa generale, anche alla luce della buona batteria, era il podio e l’obiettivo, purtroppo, è sfumato nell’ultima parte del percorso. Un sette più  a Molteni e Barbaro per il quinto posto nel doppio Pesi Leggeri. Bell’equipaggio, davvero molto affiatato a cui è mancato il guizzo finale per il bronzo. Sei, invece, per le ragazze del quattro di coppia Pesi Leggeri: Masserano, Fava, Derme e Contini in virtù del raggiungimento dell’obiettivo minimo: la finale. Mezzo punto in più (voto 6,5) per l’indomito singolista Federico Ghersi protagonista di una buona finale B e capace di lasciarsi alle spalle diciotto concorrenti. Non si può non dare la sufficienza (sei) al doppio rosa Coletti-Pala, considerato che Elena ha bruciato le tappe, riprendendosi a tempo-record dopo una lunga indisponibilità. Qui vi avremo messo pure l’otto, un equipaggio non da bocciare con giovani interessanti ma che, dopo un buon recupero, avrebbe potuto e dovuto meglio render nella finale B. Aspettativa non ripagata, scendiamo pertanto alle soglie della sufficienza (5,5). Buona la finale B del quattro di coppia maschile (Verità, Evangelisti, Manzoli, Mumolo), ma l’obiettivo era dare continuità all’argento del 2012 entrando almeno tra i primi sei ed, invece, le cose sono andate diversamente. Voto 5+. Cosa diversa, rispetto all’otto, barca creata per fare esperienza.  Stesso voto anche per il doppio femminile Denich-Bergamasco. Purtroppo non sono riuscite a incidere le ragazze del quattro senza  (Basadonna, Paccagnella, Gigliobianco, Nencini) e Denise Zacco. Voto 5. Mezzo punto sotto la singolista Aurelia Wurzel insieme al doppio maschile di Magni e Mondelli. 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...