Quando un canottiere si laurea

canottaggiomania_laureaCanottaggio ed Università, come ha voluto dimostrare la Jaguar Excellence Academy nella stagione 2012, non sono certamente il diavolo e l’acquasanta. Penso, per esempio, a quei 20 canottieri (ma ce ne sono anche altri, alcuni dei quali emersi quest’anno) scelti dalla casa automobilistica inglese per le loro qualità agonistiche, certamente, ma anche quelle relazionali e soprattutto i percorsi accademici  Un’esperienza indirizzata alla crescita personale e professionale del canottiere, della quale, dopo l’ultimo evento di Napoli lo scorso 24 novembre, siamo in attesa dell’epilogo (i nomi dei due vincitori che avranno diritto a un Master in management sportivo ed a trascorrere trenta giorni in Inghilterra con il British Council), e che ci auguriamo possa presto ripetersi, anche in altre forme ma sempre con lo stesso obiettivo, sotto la presidenza di Giuseppe Abbagnale.Quando un canottiere si laurea è una bellissima notizia. Quando, nel giro di poche ore, sono in tre a diventare Dottore, allora la felicità aumenta a dismisura. Questo perché noi tutti sappiamo quanto sia difficile riuscire a organizzarsi coniugando duri allenamenti alle giornaliere ore di studio.  Non ci stancheremo mai di ricordare che, per esempio, in campo femminile l’85% della nostra Nazionale frequenta l’Università. Ed allora, partiamo proprio da qui. Sara Bertolasi, venticinque anni, è varesina e voga per la Canottieri Lario. Insieme a Claudia Wurzel, anche lei talento sportivo ed accademico, ha qualificato il primo due senza azzurro alle Olimpiadi di Londra 2012. A Teramo, Sara ha conseguito la laurea magistrale in management delle imprese sportive. “Centoventicinque anni in voga. La storia sociale del canottaggio”. Torno indietro di qualche mese, a proposito, per ricordare anche che Laura Schiavone (CC Irno) ha centrato un nuovo, grande obiettivo:  la laurea magistrale in Ingegneria Civile ad indirizzo idraulico con una tesi in Verifiche negli impianti di depurazione municipali.

In Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, la laurea del nostro timoniere Enzo Di Palma (Fiamme Gialle). La sua tesi è stata “sull’Unione Europea ed i problemi dell’Integrazione dei nuovi e futuri paesi aderenti. Caso Turchia”. Dall’Emilia Romagna, invece, giunge la notizia della Laurea in Biotecnologie dell’ex azzurro Michele Ferrarini. 

Ed ora, sotto con la prossima!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...