Immaginando Lucerna

I top players Fossi e Battisti
I top players Fossi e Battisti

Tante novità nella Nazionale che affronterà il prossimo impegno in Coppa del Mondo. Non è stata ancora ufficializzata la spedizione azzurra ma, con l’insostituibile ausilio di Gola Profonda, possiamo fare diverse anticipazioni. Mettendo le mani avanti, poichè ogni barca può esser cambiata sino al 50% e magari potrebbero anche esserci, chissà, doppie iscrizioni dell’ultimo minuto…  Ma posso anche permettermi di sbagliare, dai!

Il quattro senza PL protagonista al Memorial d'Aloja
Il quattro senza PL protagonista al Memorial d’Aloja

Intanto partiamo dai Pesi Leggeri, diretti da Antonio La Padula. Un cantiere ancora aperto. Avevamo già detto, una settimana fa dopo i Giochi del Mediterraneo, che il quattro senza sarebbe cambiato almeno del 50% rispetto a Siviglia. In realtà, il cambiamento sarà totale con il ritorno alla formazione, composta da Stefano Oppo, Paolo Di Girolamo, Guido Gravina e Giorgio Tuccinardi,  che ben aveva impressionato al Memorial d’Aloja vincendo nettamente sia sabato che domenica. Il nuovo successo nella prima giornata della seconda Trio2016 non bastò per conservare la titolarità poiché domenica 5 maggio, nell’ultima prova, arrivò la sconfitta per 96 centesimi contro Livio La Padula, Armando Dell’Aquila, Elia Luini e Martino Goretti. Quest’equipaggio, quarto agli Europei, si è sciolto nel successivo raduno, in primo luogo per il ritorno di Luini alla coppia in vista dei Giochi del Mediterraneo. Scesi anche La Padula e Dell’Aquila, si è tornati a tre quarti del più forte quattro senza PL del Memorial. Il quarto quarto, il giovane iridato Junior Di Girolamo, è salito recentemente al posto di Goretti, nostro capovoga ai Giochi Olimpici e ancora titolare prima di esser bloccato da problemi fisici .

 Ruta e Micheletti
Ruta e Micheletti

E Luini? Giudicata fallita da La Mura la prova di Mersin in coppia con Micheletti, dovrebbe affrontare Lucerna in singolo con il ritorno, nel doppio PL, della giovane coppia Micheletti-Ruta, oggi la migliore alla luce dei test. Dovrebbe poi esserci anche il due senza leggero, composto da La Padula e dal campione mondiale Under 23 Francesco Schisano. Questa, in sintesi, la situazione attuale dalla quale emerge un settore che sta attraversando una fase di profondi e continui cambiamenti. Meglio ora che mai, tenendo sempre a mente il buon numero, nella punta, di uomini a disposizione. La tempra e la saggezza di Antonio La Padula restano una garanzia,  dopo Lucerna il Mondiale coreano sarà però lontano meno di un mese e mezzo.

Il due senza di Di Costanzo e Castaldo
Il due senza di Di Costanzo e Castaldo

I Senior di Franco Cattaneo e Andrea Coppola? Ovviamente intoccabili i due “top players” Francesco Fossi e Romano Battisti che difenderanno ancora i colori azzurri nel doppio dopo aver dominato Europei e GdM, invariato anche il quattro di coppia che, terzo a Siviglia a una manciata di centesimi dall’argento, sarà composto dai due Simone, l’indomabile Raineri e Venier, da Matteo Stefanini e Luca Rambaldi. Nella punta, il settore storicamente più difficile per la Nazionale, Coppola mette mano a quattro senza ed otto. La prima soluzione, alla luce degli ultimi allenamenti (ricordiamo che le iscrizioni in CdM si possono cambiare sino al 50%), dovrebbe essere un equipaggio per metà diverso dagli Europei. Restano i golden boy Giuseppe Vicino e Mario Paonessa, i nuovi innesti sono Paolo Perino ed altro giovane di grandi potenzialità come Matteo Lodo (due volte oro nell’otto Junior). Sull’Ammiraglia? Proviamoci ancora con Andrea Tranquilli, Andrea Caianiello, Sergio Canciani,  Vincenzo Capelli, Domenico Montrone, Fabio Infimo, Leopoldo Sansone e Vincenzo Abbagnale (tim. Gianluca Barattolo). Marco Di Costanzo e Matteo Castaldo andranno all’assalto in Svizzera nel due senza, corroborati dalle ottime prestazioni di Siviglia e Mersin.

Il doppio leggero Milani-Sancassani!
Il doppio leggero Milani-Sancassani!

Donne.  I buonissimi risultati degli Europei di Siviglia ed i due argenti nelle due gare dei Giochi del Mediterraneo consentono a Claudio Romagnoli ed al suo staff di lavorare sereni con un gruppo motivato dove il professionismo esiste in misura ridotta e l’85% delle nostre ragazze è impegnato negli studi universitari. Conferma per il doppio leggero campione d’Europa, con Laura Milani e Betta Sancassani, ed il quattro di coppia (Laura Schiavone, Giada Colombo, Sara Magnaghi, Gaia Palma), protagonista in Spagna con un buon terzo posto. Giulia Pollini dovrebbe gareggiare in singolo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...