Gavirate, give me five!

canottaggiomania_Gavirate
Cinque successi Under 23, Micheletti pronto per i GdM

In principio, alle soglie del 2000, il numero degli atleti non superava le 20 unità. Adesso, ore che la Canottieri Gavirate è ben oltre quota 230 atleti tesserati, Giovanni Calabrese e Paola Grizzetti vogliono portare sempre avanti il processo di crescita. Anno dopo anno, Tricolore dopo Tricolore. Five, come le vittorie nella Coppa Montù. Five, come i titoli italiani Under 23 (sei nella giornata con l’otto Ragazze) conquistati oggi a Varese. Giusto concentrarsi subito su chi, da oltre dodici anni, esprime un’incontrastata leadership dal punto di vista numerico e trae sempre grandi soddisfazioni anche sotto il profilo della qualità.

Svolgiamo semplicemente il nostro ruolo, ciò che compete a una società sportiva – spiega Calabrese – Consentiamo a tutti di svolgere attività senza alcuna discriminazione: bambini, preagonisti, agonisti, adaptive e master“.  Giovanni e Paola hanno, inoltre, alle spalle un’altra squadra: i dirigenti, i genitori, i volontari della Canottieri Gavirate che si muovono come operose e silenziose formiche in occasione di tutti gli appuntamenti nazionali ed internazionali, l’ultima la regata Adaptive, per garantire il miglior servizio ai loro ospiti.

Ma ora Varese, le inque vittorie. Prima le donne, of course. In una finale al cardiopalmo, il doppio PL (Francesca Contini, Alessandra Derme)  batte le giovani atleta della Bissolati Cremona (Francesca Fava, Valentina Rodini). Il quatto senza (Veronica Calabrese, Carlotta Berardi, Chiara Lozza, Denise Cavazzin) ha, invece, ragione della Canottieri Lario (Giulia Longatti, Gaia Marzari, Marta Giacchero, Aurelia Wurzel). Corsa solitaria per il quattro di coppia leggero (Magda Rovei, Alessandra Derme, Camilla Travi, Denise Cavazzin).

Andrea Micheletti, reduce dal quarto posto agli Europei di Siviglia in doppio con Peppo Ruta, cannibalizza il singolo come previsto ieri dalla zingara di CanottaggioMania, imponenendosi su avversari di buon rango e carattere come Matteo Mulas (Lavoratori Terni) e Simone Molteni (CUS Pavia). Micheletti sazio? Tutt’altro. Chiusura speciale del quattro di coppia leggero: insieme ad Alexis Binda, Davide Magni  (formica atomica in singolo all’ultima Coupe) e Andrea Rovera, l’Under 23 azzurro si laurea nuovamente campione d’Italia con circa due secondi di vantaggio sulla Sisport Fiat (Michele Quaranta, Edoardo Bianca, Francesco Pegoraro, Niccolò Garrone).

Micheletti, ventidue anni il prossimo 22 giugno e laureando in Giurisprudenza, gareggerà ai Giochi del Mediterraneo di Mersin (Turchia). Sarà un doppio tutto gaviratese-varesino, lui ed Elia Luini. Per la Provincia dei Laghi, un altro sogno che diventa realtà.

Annunci

1 commento su “Gavirate, give me five!”

  1. E’ vero, a Gavirate sembra facciano miracoli. Ma non è così. Lì evidentemente lavorano con grande impegno da parte di tutti unito alla ormai collaudata capacità tecnica della “premiata ditta Calabrese”. Sono tutti veramente bravi. Tanti complimenti a loro e che i meritati successi continuino.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...