Ventitrè milioni di euro per l’impiantistica di base

La Ministra Idem, 4 anni fa, alla Standiana
Josefa Idem, 4 anni fa, alla Standiana di Ravenna

L’agonismo ed i risultati olimpici occupano una posizione molto importante per il Coni e per molte Federazioni, alcune delle quali disposte anche a sacrificare l’attività promozionale in funzione di uno o due ori in più. Scelta legittima, spesso e volentieri però  non condivisibile. Oggi, però, scopriamo che per la nuova Ministra Josefa Idem anche la base merita grande attenzione e dignità. «Per la prima volta, a distanza di 25 anni dalla legge 65 del 1987 (Italia 90), verranno erogati finanziamenti statali a favore dell’impiantistica di base». Una notizia molto importante. Con queste parole, presentando alla Commissione Cultura della Camera le proprie “Linee programmatiche”, la Ministra per le Pari opportunità, lo Sport e le Politiche giovanili, ha annunciato l’erogazione delle risorse del “Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva”. «Il Fondo – ha spiegato la Ministra Idem – pari a 23 milioni di euro, ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva a tutte le età e tra tutti gli strati della popolazione, con una dotazione finanziaria finalizzata alla realizzazione di nuovi impianti sportivi ovvero la ristrutturazione di quelli esistenti».

La Ministra ha voluto rimarcare la volontà di promuovere una maggiore diffusione dello Sport tra i giovani. «A livello nazionale – ha detto la Ministra Idem – è mia intenzione intensificare l’impegno per l’implementazione del “Piano Nazionale per la promozione della pratica sportiva 2012-2013” e, in particolare, dei progetti destinati ai bambini delle scuole primarie e alle Università». Tra i punti delle sue “Linee programmatiche” anche la valorizzazione del ruolo dell’associazionismo e del volontariato. «Ho inoltre chiesto al Coni – ha aggiunto la Ministra – di porre al centro del suo operato le Associazioni sportive, le atlete e gli atleti, in quanto sono loro la forza di un mondo che in Italia rappresentano, con il volontariato, stili di vita, integrazione, lotta alle discriminazioni ed educazione del vivere insieme».  Lo sport come strumento di crescita per i giovani e Sefi Idem ne enuncia i valori. «Rispetto, solidarieta’, formazione, integrazione, salute: dobbiamo affidare questi compiti a persone preparate, quindi, ai laureati in scienze motorie»

Nelle parole della Ministra Idem, ritroviamo la fotografia del Canottaggio: un mondo sano, fondato sull’associazionismo sportivo e sostenuto praticamente in toto dal volontariato, dalla passione di dirigenti e tecnici che renderemmo ricchi se li pagassimo un euro all’ora per il tempo da loro dedicato formazione dei nostri giovani. Qui il professionismo esiste soltanto in minimissima parte. Auspichiamo quindi che, anche solo in piccola parte, questo restaurato Fondo per l’impiantistica sportiva possa esser anche usufruito dalle Società della nostra Federazione.

2 pensieri riguardo “Ventitrè milioni di euro per l’impiantistica di base”

  1. Mi risultava fossero 18 milioni, in ogni caso meglio se saranno 23 i milioni messi a disposizione. L’Italia è piccola ma è anche grande e queste risorse bisognerà vedere come verranno bilanciate tra grandi e piccoli progetti. C’è pure da considerare che le procedure richieste per la realizzazione dei progetti sono abbastanza complesse e certamente, per le piccole società, rappresentano un ostacolo quasi proibitivo. Tutto questo è comunque un segnale positivo per la diffusione dello sport in Italia, e speriamo che la macchina burocratica messa in piedi sia veloce ed efficiente. Auguriamoci che ulteriori iniziative di questo tipo vengano promosse per alimentare la diffusione della pratica sportiva a tutte l’età ed in tutto il Paese.

    1. ciao Mauro,

      anche ad altri due dirigenti, attenti lettori di CanottaggioMania, risultavano 18 milioni. La mia fonte, però, è un comunicato stampa del Ministero, quindi immagino assolutamente veritiera. Un saluto, Marco

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...